diritti delle donne (12) donna (12) video (10) Governo (8) violenza (8) discriminazione (7) sviluppo (7) Filosofia (6) democrazia (6) evento (6) legge (6) musica (6) sottomissione (6) libertà (5) mercato del lavoro (5) India (4) Iran (4) economia (4) film (4) lapidazione (4) lavoro (4) libri (4) notizie (4) parità (4) rivoluzione (4) Amartya Sen (3) Ilva (3) Islam (3) citazioni (3) schiavitù (3) Africa (2) Inquinamento (2) Italia (2) Mutilazione Genitali Femminili (2) Peacereporter (2) Sud (2) Taranto (2) Tumori (2) arte (2) conflitti (2) diritti dell'uomo (2) diritto allo studio (2) globalizzazione (2) il fatto quotidiano (2) manifesrazione (2) pari opportunità (2) pensieri (2) quote rosa (2) sicurezza (2) società (2) sottoalimentazione (2) stato (2) tasso d'inattività (2) vittime (2) Amnesty (1) Arabia Saudita (1) Aristofane (1) Aung San Suu Kyi (1) Banca Mondiale (1) Birmania (1) Borsellino (1) CDW (1) CEDAW (1) CNR (1) Cambogia (1) Congo (1) De Andrè (1) Egitto (1) Eurostat (1) Grafico (1) Iraq (1) Istruzione (1) Kant (1) La repubblica (1) Legambiente (1) Linda Perry (1) Martha Nussbaum (1) Messico (1) Nobel Pace (1) Nord Africa (1) Norvegia (1) ONU (1) Pakistan (1) Pil (1) Sakineh (1) Sierra Leone (1) Somalia (1) Spagna (1) Tribunale Internazionale di Giustizia (1) USA (1) Women for Women international (1) Z. Bauman (1) articolo (1) boris (1) capacità (1) convegno (1) convenzione (1) dati (1) dignità (1) educazione (1) fame nel mondo (1) fotografia (1) futuro (1) letteratura (1) mafia (1) microcredito (1) militari (1) mondo (1) povertà (1) precarietà (1) risorgimento (1) statistiche (1) storia (1) torture (1) verginità (1)

lunedì 28 giugno 2010

Quando le cose so' vere.



The Stoning of Soraya M. è un film sulla lapidazione delle donne in Iran, basato su una storia vera, uscita sugli schermi nel giugno 2009. Ed é certamente,senza sorprese, vietato in Iran.

LA STORIA VERA:
Nel 1990, un giornalista Freidoune Sahebjam ha pubblicato un resoconto preciso di un evento che si era verificato nel 1986 a Koupayeh in Iran dove Soraya é stata lapidata a morte: Soraya è stata linciata dalla folla del villaggio dove aveva sempre vissuto. Suo padre, i suoi due figli, e quel criminale di suo marito marito Ghorban Ali, un bugiardo di prim'ordine , avido e senza cuore, hanno tutti gettato le prime pietre. Quando aveva 13 anni, Soraya subì un matrimonio combinato con un giovane uomo di 20 anni. Era docile, obbediende e fertile. Non si lamentava mai, sebbene suo marito la picchiasse, la insultasse, l'abbandonasse, lei ed i suoi bambini. Ghorban Ali usciva con delle prostitute e le portava nel letto coniugale. Soraya non diceva una parola. Ci si può separare facilmente da una donna che si lamenta. Allora Ghorban ha accusato sua moglie d'adulterio e lei è stata condannata a morte. Gli abitanti gridavano "Una puttana deve morire! Morte alla donna!". Conoscevano Soraya dalla nascita, tuttavia l' hanno maledetta, le hanno sputato in faccia, l' hanno colpita e frustata, mentre andava verso il suo luogo di lapidazione. Secondo Dahebjam "un brivido di piacere e di gioia percorreva la folla", quando le pietre prendevano il colore del sangue. Soraya ebbe una morte lenta, agonizzante. Gli abitanti hanno anche ballato in seguito sul luogo della lapidazione.

Fonte: Nuit d Orient, da Scettico pubblicato da milleeunadonna

1 commento:

  1. http://www.resetradio.net/interviste/societa/donne-pensanti-2/

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails