diritti delle donne (12) donna (12) video (10) Governo (8) violenza (8) discriminazione (7) sviluppo (7) Filosofia (6) democrazia (6) evento (6) legge (6) musica (6) sottomissione (6) libertà (5) mercato del lavoro (5) India (4) Iran (4) economia (4) film (4) lapidazione (4) lavoro (4) libri (4) notizie (4) parità (4) rivoluzione (4) Amartya Sen (3) Ilva (3) Islam (3) citazioni (3) schiavitù (3) Africa (2) Inquinamento (2) Italia (2) Mutilazione Genitali Femminili (2) Peacereporter (2) Sud (2) Taranto (2) Tumori (2) arte (2) conflitti (2) diritti dell'uomo (2) diritto allo studio (2) globalizzazione (2) il fatto quotidiano (2) manifesrazione (2) pari opportunità (2) pensieri (2) quote rosa (2) sicurezza (2) società (2) sottoalimentazione (2) stato (2) tasso d'inattività (2) vittime (2) Amnesty (1) Arabia Saudita (1) Aristofane (1) Aung San Suu Kyi (1) Banca Mondiale (1) Birmania (1) Borsellino (1) CDW (1) CEDAW (1) CNR (1) Cambogia (1) Congo (1) De Andrè (1) Egitto (1) Eurostat (1) Grafico (1) Iraq (1) Istruzione (1) Kant (1) La repubblica (1) Legambiente (1) Linda Perry (1) Martha Nussbaum (1) Messico (1) Nobel Pace (1) Nord Africa (1) Norvegia (1) ONU (1) Pakistan (1) Pil (1) Sakineh (1) Sierra Leone (1) Somalia (1) Spagna (1) Tribunale Internazionale di Giustizia (1) USA (1) Women for Women international (1) Z. Bauman (1) articolo (1) boris (1) capacità (1) convegno (1) convenzione (1) dati (1) dignità (1) educazione (1) fame nel mondo (1) fotografia (1) futuro (1) letteratura (1) mafia (1) microcredito (1) militari (1) mondo (1) povertà (1) precarietà (1) risorgimento (1) statistiche (1) storia (1) torture (1) verginità (1)

lunedì 24 maggio 2010

CAMBOGIA. Mu Sochua in barca a remi per parlare alla gente.

MU SOCHUA è stata ministro delle donne e dei reduci di guerra tra il 1998 e il 2004 in Cambogia. Ha lasciato l'incarico dopo essere stata vittima dell'atteggiamento maschilista del Capo del governo Hun Sen. La Cambogia è un Paese in cui ci aspetta come se fosse dovuto, che le donne abbiamo prova di sottomissione in presenza degli uomini. MU è convinta che la responsabilità di tale situazione è in capo al silenzio delle donne stesse. Così da tre anni ad oggi è in visita nei villaggi più sperduti della Cambogia per potersi far conoscere dai propri elettori e per far conoscere alle donne i loro diritti. Negli anni del suo mandato ministeriale MU ha fatto tanto: si è battuta contro gli abusi sui bambini, gli stupri in famiglia, la violenza sulle donne, il traffico di esseri umani e lo sfruttamento della manodopera femminile.
Rimane da convincere il popolo che darle un voto e dire di averla votata non è un reato.
Fonte Immagine: http://musochua.org/?page=photos

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails