diritti delle donne (12) donna (12) video (10) Governo (8) violenza (8) discriminazione (7) sviluppo (7) Filosofia (6) democrazia (6) evento (6) legge (6) musica (6) sottomissione (6) libertà (5) mercato del lavoro (5) India (4) Iran (4) economia (4) film (4) lapidazione (4) lavoro (4) libri (4) notizie (4) parità (4) rivoluzione (4) Amartya Sen (3) Ilva (3) Islam (3) citazioni (3) schiavitù (3) Africa (2) Inquinamento (2) Italia (2) Mutilazione Genitali Femminili (2) Peacereporter (2) Sud (2) Taranto (2) Tumori (2) arte (2) conflitti (2) diritti dell'uomo (2) diritto allo studio (2) globalizzazione (2) il fatto quotidiano (2) manifesrazione (2) pari opportunità (2) pensieri (2) quote rosa (2) sicurezza (2) società (2) sottoalimentazione (2) stato (2) tasso d'inattività (2) vittime (2) Amnesty (1) Arabia Saudita (1) Aristofane (1) Aung San Suu Kyi (1) Banca Mondiale (1) Birmania (1) Borsellino (1) CDW (1) CEDAW (1) CNR (1) Cambogia (1) Congo (1) De Andrè (1) Egitto (1) Eurostat (1) Grafico (1) Iraq (1) Istruzione (1) Kant (1) La repubblica (1) Legambiente (1) Linda Perry (1) Martha Nussbaum (1) Messico (1) Nobel Pace (1) Nord Africa (1) Norvegia (1) ONU (1) Pakistan (1) Pil (1) Sakineh (1) Sierra Leone (1) Somalia (1) Spagna (1) Tribunale Internazionale di Giustizia (1) USA (1) Women for Women international (1) Z. Bauman (1) articolo (1) boris (1) capacità (1) convegno (1) convenzione (1) dati (1) dignità (1) educazione (1) fame nel mondo (1) fotografia (1) futuro (1) letteratura (1) mafia (1) microcredito (1) militari (1) mondo (1) povertà (1) precarietà (1) risorgimento (1) statistiche (1) storia (1) torture (1) verginità (1)

domenica 10 gennaio 2010

Valore convenzionale

La Convenzione sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti delle donne (CEDAW) è stata ratificata da 186 Stati (il 90% aderenti ONU). Ma l'avranno letta??? e che valore ha un'adesione con riserve?? Nel 1951 La Corte internazionale di Giustizia si pronunciò in merito: una riserva può essere formulata se "compatibile con l'oggetto e con lo scopo del trattato" e aggiunse pure che uno Stato può contestare la riserva sostenendone l'incompatibilità.
Metà degli Stati aderenti ha apposto minimo una riserva. L'Arabia Saudita ad esempio, ne ha poste ben due di tale portata: 1. "In caso di contraddizione fra un qualsiasi termine della Convenzione e le norme della Legge islamica, il Reame non ha l’obbligo di osservare i termini contradditori della Convenzione.” 2. Il Reame non si considera legato al paragrafo 2 dell’articolo 9 della Convenzione e dal paragrafo 1 dell’articolo 29 della Convenzione.” Cosa diranno mai questi articoli??? Il paragrafo 2 dell’articolo 9 dice quanto segue:“Gli Stati in questione devono garantire alle donne eguali diritti rispetto agli uomini in rapporto alla nazionalità dei loro figli.”Il paragrafo 1 dell’articolo 29 dice:“Qualsiasi disputa fra due o più Stati in questione concernente all’interpretazione o all’applicazione della presente Convenzione che non sia stata regolamentata da Negoziati dovrebbe, sulla richiesta di uno di essi, essere sottomessa ad arbitraggio. Se entro sei mesi dalla data della richiesta d’arbitraggio le due parti non sono in grado di concordare sull’organizzazione dell’arbitraggio, ognuna delle parti potrebbe portare la disputa davanti alla Tribunale internazionale di giustizia, su richiesta, conformemente allo Statuto del Tribunale.” L'Iraq non si sottopone alle prescrizione dei paragrafi f.e g. dell'articolo 2, dei paragrafi 1 e 2 dell'art. 9 e dell'art. 16. Praticamente l'Iraq non si impegna a prendere ogni misura adeguata, comprese le disposizioni di legge, per modificare o abrogare ogni legge, disposizione, regolamento, consuetudine o pratica che costituisca discriminazione nei confronti della donna e ad abrogare tutte le disposizioni penali che costituiscono discriminazione nei confronti della donna e a prendere tutte le misure adeguate per eliminare la discriminazione nei confronti della donna in tutte lequestioni derivanti dal matrimonio e nei rapporti familiari. Sono stati riportati solo due esempi ma ricordo il numero elevato di Stati che ha ratificato con riserva e se non esagero ricordo le sopracitate parole della Corte di Giustizia di 50 anni addietro. Che valore ha l'adesione di uno Stato ad una convenzione se questo ci appone una riserva che dice chiaramente : aderisco così tacete ma non mi inguaio???

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails